Briatore: Coronavirus? No, ho soltanto una prostatite

2 mesi fa
26 Agosto 2020
di vincenzo carlomagno

Colpo di scena Briatore: “ho una prostatite e non il coronavirus”. Vi avevamo dato conto ieri della notizia del ricovero di Flavio Briatore. L’imprenditore si trova al San Raffaele di Milano dalla serata di domenica per Coronavirus. O almeno così affermava chi aveva diffuso la notizia.

Già ieri era intervenuta Daniela Santanché, deputata di Fratelli d’Italia e amica di Briatore. La Santanchè in serata aveva smentito le voci di positività di Briatore, parlando di una semplice prostatite.

Briatore: ho la prostatite, non il coronavirus

Oggi è lo stesso Briatore a confermare questa tesi, in un’intervista al Corriere della Sera. Le sue parole: “Ho solo una prostatite forte, domenica sera sono andato al San Raffaele a Milano e mi hanno ricoverato”. A proposito di una possibile positività al tampone l’imprenditore afferma “intanto che ero qui, ho fatto il tampone e ancora non so se sono positivo”.

In quanto ai sintomi, Briatore sostiene di avere “un’infiammazione alla prostata e quasi nient’altro. Ma mi sento bene, molto”. Briatore conclude con una tesi spiazzante sulle cause di una sua possibile positività: “Può darsi che lo sia, coi venti che ci sono in Sardegna…”.

Briatore continua a minimizzare il Covid

Riassumendo: Briatore afferma di essere ricoverato per una prostatite. In ospedale è stato sottoposto a tampone, ma sull’esito è vago. Conclude dando la colpa ai venti della Sardegna per una possibile positività al Covid. Ricordiamo che per sua stessa ammissione l’imprenditore ha viaggiato dalla Sardegna a Montecarlo e poi a Milano con sintomi influenzali.

In Sardegna Briatore incontrò anche Silvio Berlusconi, il quale ha dichiarato di essersi sottoposto a doppio tampone. Il loro esito è negativo. Nella sua continua minimizzazione del Coronavirus, Briatore afferma (non si sa se seriamente o no) che il virus potrebbe essere stato trasportato in Sardegna dai venti.

Problemi legali all’orizzonte per Briatore?

Ci permettiamo di far notare che, se così fosse, la bora a Trieste avrebbe dovuto causare migliaia di contagi. Ricordiamo, piuttosto, che oltre 60 dipendenti del suo locale, il Billionaire, sono risultati positivi. Uno di essi si trova addirittura ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Sassari. Due positivi si sono registrati anche nel suo locale di Montecarlo.

Appare ormai incontestabile che nei locali di Briatore non si siano rispettate le regole di prevenzione anti Covid. Zero mascherine, e gli assembramenti erano all’ordine del giorno. Se accertate dalle autorità giudiziarie, queste violazioni potrebbero procurare molti fastidi all’imprenditore, tanto più se questi è andato in giro con sintomi influenzali acclarati. E come giustificazione non basterebbe tirare in causa i venti della Sardegna…

Ti è piaciuto il nostro articolo? Segui la nostra redazione giovane e indipendente con un like alla nostra pagina Facebook Herald Italia. Cerchiamo di assicurare sempre un’informazione responsabile e di qualità. Puoi seguire anche il canale Herald Italia su You Tube e su Google News.