Verbania, c’è già la prima scuola chiusa in Italia per un caso di coronavirus

2 mesi fa
31 Agosto 2020
di vincenzo carlomagno

Scuola di Verbania chiude dopo un caso di positività al Coronavirus. L’apertura ufficiale delle scuole è prevista per lunedì 14 settembre, ma in diversi istituti sono già attivi i corsi di recupero. Questi corsi si sono resi necessari per consentire a molti ragazzi di recuperare le insufficienze e le lacune causate dal semestre di didattica a distanza.

L’avvio delle attività scolastiche desta molta preoccupazione per un possibile aumento dei contagi. Il timore non è infondato, se consideriamo il netto aumento dei positivi in Italia a causa delle vacanze estive e della maggiore aggregazione che l’estate comporta.

Scuola di Verbania chiusa per Coronavirus

A confermare questi timori ci sono le notizie che giungono dal Piemonte. Nella città di Verbania, infatti, un istituto è già stato chiuso a causa del Coronavirus. Ne dà notizia Vincenza Maselli, la preside dell’Istituto Cobianchi. Si tratta del più importante istituto superiore di Verbania.

Nella scuola erano in corso, già dal 26 agosto, i corsi di recupero. La preside comunica la chiusura dell’istituto per “per consentire lo svolgimento di un intervento di sanificazione dei locali. L’intervento si è reso necessario poiché un utente, entrato recentemente in Istituto, è risultato positivo al virus Covid-19”.

Sanificazione per i locali dell’istituto

La preside Maselli continua affermando che “la sicurezza degli alunni e di tutto il personale scolastico è, per l’istituto Cobianchi, prioritaria rispetto a qualsiasi altro interesse”. In conclusione, si comunica che “la riapertura della scuola avverrà quando saranno terminati i lavori di sanificazione e si potrà così garantire l’accesso in totale sicurezza”.

Questa notizia sembrerebbe confermare la bontà degli inviti che vengono da più parte affinché tutto il personale scolastico scarichi l’app Immuni. Invito rivolto, naturalmente, anche agli studenti, al momento molto tiepidi verso Immuni.

Ricordiamo che Immuni è un app di tracciamento fondamentale per risalire ad eventuali contatti con persone risultate positive al Coronavirus. Funziona su quasi tutti gli smartphone e, come ampiamente detto da più parti, non viola la nostra privacy.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Segui la nostra redazione giovane e indipendente con un like alla nostra pagina Facebook Herald Italia. Cerchiamo di assicurare sempre un’informazione responsabile e di qualità. Puoi seguire anche il canale Herald Italia su You Tube e su Google News.