Qual è il segreto della felicità? Lo studio su come essere felici nella vita

2 mesi fa
18 Maggio 2020
di redazione herald

Qual è il segreto della felicità? Come essere felici nella vita? Sono domande che si fanno in molti. Non sempre trovando le risposte giuste. Ma una cosa è sicura: ogni persona tende, nella propria vita, a ricercare la felicità. Ne è consapevole Catherine Hartley, del Dipartimento di Psicologia della New York University, che ha pubblicato uno studio proprio su qual è il segreto della felicità per una persona.

 

La ricerca della felicità

Lo scrittore Luciano De Crescenzo, all’interno del libro Il Dubbio, scriveva che “la gioia non sta sulla vetta, ma nella salita”. “Altrimenti – aggiungeva – gli scalatori si farebbero depositare dagli elicotteri direttamente sul cocuzzolo delle montagne”. In altre parole, De Crescenzo riteneva che il cammino verso la felicità è esso stesso la felicità.

Non a caso la Costituzione americana, l’unica tra le costituzioni a parlare di “felicità”, fa riferimento alla sua “ricerca”. “Vita, libertà e ricerca della felicità”: è questa la frase della Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti d’America, su cui è stato costruito buona parte del “sogno americano”. Potremmo quindi definire come felicità quello stato d’animo in cui ci troviamo quando la stiamo ricercando. Ma cosa ne pensa la scienza?

 

Qual è il segreto della felicità? Lo studio sulla rivista Nature Neuroscience

La ricercatrice Catherine Hartley ha pubblicato uno studio sulla rivista scientifica Nature Neuroscience. Lo studio è stato realizzato grazie a degli esperti che hanno analizzato per 3-4 mesi gli spostamenti di un gruppo di persone a New York e Miami. Per farlo hanno fatto uso del Gps.

I ricercatori hanno analizzato le esperienze quotidiane, associandole al numero e alla varietà dei luoghi visitati. Gli esperti, su questa base, hanno chiesto ai partecipanti di inviare messaggi che descrivessero il loro umore e le loro emozioni durante i momenti più importanti della giornata.

 

Qual è il segreto della felicità? I risultati della ricerca

Secondo lo studio, riportato dall’Ansa, al crescere delle esperienze (intese come varietà e novità dei luoghi visitati e documentati attraverso il Gps), è corrisposto l’aumento della positività e del tono dell’umore dei partecipanti.

La metà dei partecipanti è stata poi sottoposta a risonanza magnetica. Qui è emerso un aumento di attività in alcune zone del cervello connesse a novità e senso di gratificazione. Erano le nuove e diverse esperienze a gratificare lo stato mentale.

 

La felicità e il coronavirus

Gli esperti hanno poi concluso che l’elemento della novità può essere indispensabile nelle giornate monotone durante il coronavirus, specie in presenza di lockdown. Fare cose diverse durante il giorno, come attività fisica, una chiacchierata con una persona che non sentiamo da tempo, può rappresentare qualcosa di benefico per il nostro umore. Vedi anche: Il Flow, come trovare la felicità nella propria vita secondo gli psicologi.