Coronavirus: positivo anche un calciatore del Cosenza

2 mesi fa
26 Agosto 2020
di vincenzo carlomagno

Positivo al Coronavirus anche un calciatore del Cosenza. Continua ad aumentare il numero dei casi di positività al Coronavirus tra i calciatori dei campionati professionistici italiani. Nei giorni scorsi avevamo avuto la notizia della positività di calciatori come Petagna del Napoli, Mirante della Roma, l’ex juventino Pjanic e diversi altri giocatori di Serie A e B.

Stamattina si è diffusa nella città di Cosenza la notizia della presunta positività di un calciatore della squadra cosentina. La notizia ha iniziato a rimbalzare sui social nella tarda mattinata. Dopo qualche ora di incertezza, la voce ha trovato conferma.

Positivo al Coronavirus un calciatore del Cosenza

Fonti interne alla società che ha appena conquistato la permanenza in Serie B hanno confermato le voci. Un calciatore tesserato per il Cosenza Calcio è risultato positivo al test per il Covid 19. L’identità del calciatore in questione non è stata rivelata in base alle norme sulla privacy.

Il calciatore avrebbe trascorso le vacanze in un’altra regione. Al momento del ritorno nella propria regione è stato sottoposto a un tampone che ha accertato la positività al Coronavirus. L’atleta è stato quindi posto in isolamento domiciliare.

La positività scoperta prima del ritiro precampionato

Il tesserato del Cosenza Calcio avrebbe dovuto raggiungere il capoluogo bruzio stasera per prendere parte al ritiro precampionato. Prima della ripresa delle attività in sede sarebbe stato sottoposto, insieme a tutti gli altri tesserati, ai tamponi di routine. Questi test sono previsti dalle attuali norme per l’attività sportiva, causa Covid 19.

Come detto, però, si era reso necessario che il calciatore si sottoponesse al test già prima del suo ritorno in Calabria. Questo ha permesso di scoprire la sua positività prima del suo arrivo a Cosenza. Si è così evitato che avesse contatti con i compagni di squadra, evitando ulteriori problemi alla compagine calabrese, che al momento dispone già di una rosa piuttosto risicata, potendo contare solo su 12 tesserati, oltre a qualche giovane della formazione Primavera.

Ricordiamo che questo è solo l’ultimo dei casi di positività al Coronavirus tra i calciatori dei campionati professionistici italiani. Altri casi potrebbero registrarsi man mano che si concluderanno i test delle varie società calcistiche. Questo fa addensare qualche nube sulla regolare ripresa dei campionati, prevista il 19 settembre con l’avvio della Serie A. La Serie B, invece, prenderà il via una settimana dopo.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Segui la nostra redazione giovane e indipendente con un like alla nostra pagina Facebook Herald Italia. Cerchiamo di assicurare sempre un’informazione responsabile e di qualità. Puoi seguire anche il canale Herald Italia su You Tube e su Google News.

temi di questo post