Salvini al campo rom di Giugliano nel degrado assoluto: foto e video

3 mesi fa
17 Luglio 2020
di salvatore di rienzo
Salvini al campo rom di Giugliano nel degrado assoluto: foto e video

La visita di Salvini al campo rom di Giugliano, le immagini. Al ritorno da Sorrento, il leader della Lega Matteo Salvini ha voluto visitare il campo rom nell’area industriale tra Giugliano e Qualiano, a nord di Napoli. Il senatore leghista si è trattenuto con i giornalisti, facendo poi un giro nel campo del degrado tra roghi tossici e baraccopoli.

Il campo rom di Giuliano, una situazione di degrado assoluto nella Terra dei Fuochi

A prescindere dalla propaganda, la visita di Salvini ha acceso i riflettori su una situazione surreale. La baraccopoli di Giugliano testimonia l’assenza assoluto dello Stato in un territorio martoriato da degrado e criminalità. La comunità rom vive all’interno di una serie di baraccopoli, tra cumuli di rifiuti in ogni angolo, insetti, roditori e pericolosi fili della corrente sparsi ovunque. Una situazione degna delle peggiori periferie indiane o sudamericane.

Intorno alle baraccopoli i rifiuti sparsi e i terreni dove vengono bruciati. Anche al momento della visita di Salvini, lo si vede nella diretta completa della visita, i cumuli di spazzatura bruciavano nei terreni limitrofi. L’odore acre della terra dei fuochi, nel suo misto di rifiuti, combustione tossica e terriccio, è qualcosa che gli abitanti del campo rom di Giugliano respirano loro stessi ogni giorno, come se nulla fosse.

Nelle vicinanze l’area industriale, dove hanno sede diverse imprese che danno lavoro a centinaia di persone. Poco distante l’abitato di Giugliano, Qualiano e degli altri paesi limitrofi, costretti a subire quei roghi che li stanno uccidendo lentamente.

Salvini al campo rom di Giugliano: se verremo eletti faremo chiudere questo campo

“Ovunque governi la Lega, abbiamo fatto chiudere i campi rom – ha detto il leader del Carroccio -. Se a settembre verremo eletti a Giugliano, faremo chiudere anche questo campo”. Il riferimento è alle elezioni comunali a Giugliano di Settembre. Matteo Salvini non ha fatto nomi sul possibile candidato a sindaco di Giugliano per la Lega. A deciderlo, come ha spiegato il senatore,  sarà il coordinamento regionale del partito.

“C’è bisogno di un censimento cosicché chi è irregolare possa essere allontanato – ha continuato – . A Giugliano, già martoriata dai roghi tossici, c’è anche un problema di sicurezza: insieme diventano una bomba sociale”.

Poi alcune dichiarazioni sul Coronavirus, soprattutto in merito al campo rom di Secondigliano, a Napoli. “Quello di Secondigliano non è, purtroppo, l’unico caso di contagi in un campo rom in Italia. Credo sia normale, visto che non si rispettano le norme igieniche”. “La Campania è bellezza – ha concluso Matteo Salvini – , lavoro e turismo ma deve essere anche una terra sicura dal punto di vista ambientale”.

I cumuli di rifiuti nel campo rom di Giugliano
La visita di Salvini al campo rom di Giugliano

Ti è piaciuto il nostro articolo? Segui la nostra redazione giovane e indipendente con un like alla nostra pagina Facebook Herald Italia. Cerchiamo di assicurare sempre un’informazione responsabile e di qualità. Puoi seguire anche il canale Herald Italia su You Tube

temi di questo post