Lite Lukaku-Brosovic, le parole di Conte confermano che c’è una spia nello spogliatoio

1 anno fa
20 Settembre 2019
di redazione herald

Anche dopo l’addio di Icardi e Perisic lo spogliatoio dell’Inter continua a far parlare di sé. Questa volta, al centro delle discussioni, ci sarebbe un litigio avvenuto dopo la gara champions tra Lukaku e Brosovic. Cose normali, da spogliatoio, come spiegato da De Vrij: “Quelli che scrivono queste cose non sono mai stati in uno spogliatoio, non c’è niente da dire e da rispondere“.

In effetti l’attenzione verso lo spogliatoio dell’Inter si rivela ormai da tempo troppo eccessiva, complice il nervosismo di qualche giocatore o semplicemente di un problema diverso, spiegato dal giornalista Fabrizio Biasin a Radio Sportiva: “Chiunque sia stato in uno spogliatoio sa che queste cose sono all’ordine del giorno. Il problema non è due giocatori che discutono, ma trovare la notizia in prima pagina. Evidentemente c’è qualche spia che rema da un’altra parte“. Una spia, quindi, potrebbe essere il vero responsabile dei guai mediatici dello spogliatoio nerazzurro.

Anche se non direttamente, il tecnico Antonio Conte, alla vigilia del derby lascia intendere la presenza di qualcuno che filtri all’esterno le cose: “Sinceramente penso che in generale l’Inter sia sempre molto chiacchierata sui giornali e sulle tv. Mi hanno detto che è normale, ma non può essere una scusa il fatto che negli anni passati filtravano tante cose. Magari in altri club sono più bravi a gestire determinate situazioni. Dobbiamo migliorare tanto, come in campo anche fuori. E fuori dal campo ci sono grandissime lacune.”

temi di questo post