De Magistris: basta col terrorismo psicologico sul coronavirus

4 settimane fa
15 Luglio 2020
di redazione herald

De Magistris: basta terrorismo psicologico sul coronavirus. Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, ha ribadito in maniera molto chiara la sua posizione riguardo la Fase 3 dell’emergenza coronavirus. Secondo il sindaco di Napoli è ora di ripartire senza tralasciare le precauzioni, ma con un rinnovato coraggio. Altrimenti, sarà il tessuto economico a pagarne delle conseguenze altissime.

Luigi De Magistris sul coronavirus: basta terrorismo psicologico

“Credo che si debba interrompere la stagione del terrorismo psicologico e dell’allarmismo fine a se stesso”, ha detto Luigi De Magistris. “Questo non significa – ha precisato – essere approssimativi e superficiali ma ora si deve avere il coraggio per ripartire stando attenti dal punto di vista sanitario”.

Per il sindaco del capoluogo campano, è necessario “che le autorità sanitarie si preparino a un eventuale aumento dei contagi, ma i cittadini, gli imprenditori, i commercianti, i tour operator devono riprendere a vivere”. De Magistris ha spiegato la sua posizione a margine della presentazione del programma Estate a Napoli.

Rischiamo un autunno devastante e un epidemia sociale

Un concetto che il sindaco aveva già espresso poche settimane fa, durante il suo intervento a Destinazione Campania, su Radio Punto Zero, ai microfoni di Salvatore Di Rienzo e Stefania Sirignano (ascolta l’intervista). “Questa – ha aggiunto De Magistris – non può essere la stagione del sopravvivere perché mentre noi veniamo bloccati dalla paura c’è un’epidemia sociale, economica e del lavoro”.

Secondo il Primo cittadino napoletano, questa epidemia “dilaga e rischia di prefigurarsi un autunno devastante che il nostro Paese non può permettersi”. Luigi De Magistris si è detto “molto preoccupato, perché c’è anche da parte del governo lentezza nel mettere in atto le misure che si è impegnato a prendere”.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Segui la nostra redazione giovane e indipendente con un like alla nostra pagina Facebook Herald Italia. Cerchiamo di assicurare sempre un’informazione responsabile e di qualità. Puoi seguire anche il canale Herald Italia su You Tube