Sit-in OSS idonei di Cardarelli e Asl Napoli 2 in regione: ‘vogliamo lo scorrimento’

1 anno fa
23 Settembre 2019
di redazione herald

Questa mattina dinanzi alla sede del Consiglio regionale della Campania si è tenuto un sit-in di manifestanti, composto dai vincitori dei concorsi dell’Asl Napoli 2 e del Cardarelli, per la figura professionale di Operatore Socio Sanitario. I manifestanti chiedono al consiglio regionale e al governatore De Luca un intervento per fare in modo che le loro due graduatorie arrivino a scorrimento totale, prima che vengano indetti altri concorsi per le stesse figure in regione Campania. Per questo la nostra redazione ha dato voce alle loro richieste.

La richiesta dello scorrimento totale. “La nostra graduatoria, per il concorso all’Asl Napoli 2, è uscita lo scorso 28 agosto” spiegano i manifestanti. “Il concorso era per 10 posti e gli idonei sono 792. In teoria dovrebbero lavorare soltanto dieci persone, ma sappiamo tutti che il fabbisogno è molto alto: già adesso infatti dalla nostra graduatoria sono sta chiamate 72 persone.” C’è poi anche la Graduatoria del concorso bandito dal Cardarelli, con 1794 idonei: “Noi chiediamo di congelare i concorsi in essere e far scorrere le due graduatorie, del Cardarelli e dell’Asl Napoli 2, dove ci sono centinaia di persone che hanno ottenuto l’idoneità a lavorare e che sono del tutto pronte a farlo. Non ha senso – continuano i manifestanti – fare altri concorsi, che presuppongono altre spese, quando ci sono già centinaia di idonei che sono già stati esaminati e che comunque parteciperebbero anche ai successivi concorsi. Inutile continuare con lo spreco di risorse e tempo“.

In gioco c’è anche una vera e propria questione sociale. “La nostra età media è molto alta, superiamo i 40 anni” spiegano i manifestanti. “Tra noi ci sono tante madri e tanti padri di famiglia che hanno bisogno di lavorare. Per questo chiediamo alle istituzioni, in questo caso al Governatore De Luca, di intervenire al più presto per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro di queste persone che devono provvedere anche ai fabbisogni delle proprie famiglie, in questo periodo grave difficoltà occupazionale.”

copyright Herald Italia

De Luca si sta comportando bene, chiediamo un’altro sforzo. “De Luca, lo dobbiamo ammettere, si sta comportando bene verso la nostra situazione. Per questo gli chiediamo un ulteriore sforzo: nella sanità campana c’è bisogno di personale, quel personale siamo noi. Abbiamo vinto un concorso e siamo pronti per fare il nostro ingresso lavorativo. Lo scorrimento delle graduatorie degli OSS è una cosa già avvenuta nelle altre regioni d’Italia e possiamo farlo anche noi. Occorre però fermare gli altri concorsi prima che le nostre graduatorie di idonei siano oggetto di scorrimento complessivo. Diversamente, se ci saranno altri concorsi per le nostre figure professionali, siamo pronti a fare ricorso”.

Temi di questo post