Giovane trovato impiccato nel sassarese: le ipotesi degli inquirenti

9 mesi fa
1 Giugno 2020
di redazione herald

Trovato impiccato nel sassarese,giovane di Bono. Aveva organizzato la sera prima una cena con gli amici. Nulla faceva presagire il peggio. Eppure a Bono, in provincia di Sassari, il giovane ventiquattrenne Giampietro Cocco è stato trovato impiccato il giorno dopo.

Secondo le prime ricostruzioni della Procura di Nuoro, coadiuvata dal comando provinciale dei carabinieri di Sassari e dai carabinieri della compagnia di Bono, l’ipotesi più accreditata è quella del suicidio.

Il giovane è stato trovato senza vita nella mattina sabato dal padre. Si trovava nell’ovile di Santa Restituita, lungo la provinciale 31. Proprio dove la sera prima il giovane aveva organizzato e tenuto una cena con i suoi amici.

Giovane trovato impiccato nel sassarese, si attendono risvolti

Si attendono adesso i risvolti sull’ispezione cadaverica sul giovane e sull’autopsia. L’obiettivo è fugare ogni dubbio rispetto a qualsiasi altra azione che possa essere considerata per casi del genere. Sebbene sia un’ipotesi meno accreditata, non è da escludere che un malintenzionato abbia volontariamente ucciso il giovane e messo in scena un un suicidio.

Ed è proprio quello che gli inquirenti stanno cercando di capire al più presto possibile. Gli amici e i parenti della giovane vittima, infatti, si dicono certi che Giampietro non aveva alcuna intenzione di suicidarsi. Prova ne è il fatto che la sera prima aveva trascorso dei momenti (almeno a quanto pare) sereni in compagnia degli amici.

Alla cena, stando a quanto riferisce l’Ansa, avevano partecipato circa una quarantina di persone. Proprio, lì, la mattina dopo, il padre ha ritrovato il corpo senza vita del ragazzo. Vedi anche: “Clinicamente il coronavirus non esiste più“.

Temi di questo post