Bambino scomparso nel 1977 a Lecce: fermato sequestratore dopo 43 anni

4 settimane fa
8 Luglio 2020
di redazione herald

Bambino scomparso a Lecce nel 1977, fermato sequestratore. Sono passati ben 43 anni dal quel 20 giugno del 1977, quando il piccolo Mauro Romano scomparve da Racale, un paesino del Salento in provincia di Lecce, senza fare più ritorno a casa. Da allora, per il piccolo che all’epoca aveva sei anni, non è mai stata fatta giustizia.

Bambino scomparso a Lecce nel 1977: chiamava “zio” il sequestratore

Oggi arriva la notizia della svolta. Un amico di famiglia, che adesso ha circa 70 anni, è stato identificato dalla Procura di Lecce come persona con la quale il bambino si sarebbe allontanato in auto, quel giorno di giugno di 43 anni fa. Secondo le prime informazioni fatte trapelare, l’uomo aveva una buona familiarità con i genitori del piccolo e col bambino stesso, che lo chiamava “zio”.

L’inchiesta sulla scomparsa del bambino è stata riaperta dal pm di Lecce Stefania Mininni, dopo l’istanza della famiglia Romano, attraverso l’avvocato Antonio Maria La Scala, presidente di Gens Nova.

L’istanza ha fatto seguito all’arresto di un uomo di 71 anni di Taviano per atti sessuali su minori. Quest’ultimo, però, è risultato estraneo ai fatti del sequestro, per i quali è stata identificata un’altra persona.

L’identificazione dell’uomo, da parte degli inquirenti, è arrivata dopo una serie di interrogatori di persone che rimasero coinvolte nella vicenda. Decisive sono state anche le testimonianze dei familiari del bambino.

temi di questo post