Val Gardena, la meraviglia delle alpi italiane da visitare tutto l’anno

1 anno fa
28 Giugno 2019
di redazione herald

Tra le meraviglie del Trentino Alto Adige c’è sicuramente la Val Gardena. Sebbene negli ultimi anni il turismo trentino abbia conosciuto il boom di altre bellissime località, tra tutte la Val Pusteria con l’incantevole Lago di Braies, la Val Gardena rappresenta da sempre una zona dall’atmosfera magica immersa nelle Dolomiti alpine.

I comuni e il “ladino”. I tre comuni della Val Gardena sono Ortisei, Selva di Val Gardena e Santa Cristina di Val Gardena. Una delle peculiarità di questo territorio è senza dubbio la lingua: la maggioranza della popolazione infatti è madrelingua ladina, un idioma derivante dal “norico” (un’antica provincia romana situata tra l’attuale Baviera, Austria e Slovenia) diffuso in buona parte dell’Alto Adige/Südtirol, in Trentino, nelle zone alpine di Veneto e Friuli-Venezia Giulia.

Ph. @ilmilanesetirolese Instagram – @Dolomiti.una.passione

I laghi alpini. In Val Gardena si trovano alcuni tra i laghi alpini situati al di sopra dei 2000 metri di altezza come il lech dl Dragon, a 2680 metri e situato sulla cengia del Sella, il lago Crespëina, a 2380 m nel parco del Puez, i laghi lech Sant a 2096 metri e lech da Iman, a 2208 metri, oltre al lech da Rijeda, situato a 2135 metri ed il lech dla Scaies, a 2050 sull’alpe Mastlè.

Cosa visitare. Sebbene si tratti di una porzione di territorio alpino costituita da soli tre comuni, la Val Gardena offre ai suoi visitatori una notevole quantità di luoghi da visitare. Innanzitutto l’enorme comprensorio sciistico, famoso in tutto il mondo, che si estende per 22 km tra la Val di Fassa e l’Alta Badia, con il famoso circuito Sella Ronda (altrimenti detto Giro dei 4 Passi). Una visita la merita sicuramente Ortisei, il comune più popoloso della valle, dall’importante valore artistico e dalle vedute dolomitiche suggestive, è anche il punto nevralgico dello shopping locale. Una visita è d’obbligo nelle meravigliose Alpi di Siusi, dalle quali si intravedono anche le altre cime del Gruppo del Sella, il Seceda, il Catinaccio, la Marmolada le Odle ed il Puez.

Quando visitare la Val Gardena. Una visita è consigliabile praticamente sempre. Ogni momento dell’anno è opportuno per ragioni diverse. D’inverno è la patria dello scii, in primavera ed autunno i colori sono praticamente unici. D’estate è il momento migliore per le lunghe passeggiare, per le escursioni ed il trekking nei tantissimi percorsi lungo le valli dolomitiche.

Potrebbe interessarti anche:

Il lago di Braies è di una bellezza soprannaturale. Vi sveliamo i suoi segreti.

Lago di Braies inverno: come arrivare, parcheggio, webcam e parcheggio.

Monaco di Baviera cosa vedere: la guida tra castelli, musei e birrerie.