Ucraina, folle tiene 20 persone in ostaggio: cecchini pronti, la situazione

4 mesi fa
21 Luglio 2020
di redazione herald
Ucraina, folle tiene 20 persone in ostaggio: cecchini pronti, la situazione

Ucraina, 20 persone in ostaggio. Sono ore di grande paura in Ucraina. Un uomo armato e molto pericoloso ha preso in ostaggio un autobus con a bordo 20 persone all’incirca. L’episodio è avvenuto nella Lutsk, città nordorientale dell’Ucraina. La  polizia ucraina ha diffuso la notizia su Facebook.

“Stamattina abbiamo ricevuto un messaggio in cui si parlava di un uomo che ha preso in ostaggio un autobus con circa 20 persone a bordo nel centro di Lutsk”, si legge nella nota. Secondo la polizia, “l’uomo ha esplosivi e armi.”

Terrore in Ucraina, circa 20 persone in ostaggio

“L’operazione ‘Ostaggi’ è in corso. Il centro della città è stato isolato per la sicurezza dei cittadini. Tutte le forze di polizia sono al lavoro sul luogo del sequestro”. L’uomo sarebbe uno squilibrato come riferisce il ministero dell’Interno ucraino.

Il folle ha già ha minacciato di far saltare in aria il veicolo. A bordo, purtroppo, ci sarebbero anche donne incinte e bambini. Al momento non ci sono notizie di persone ferite. L’uomo ha anche dichiarato di aver collocato un altro ordigno in una zona affollata della stessa città. Si è presentato alle autorità ucraine come Maksim Plokhoy, Maksim il Cattivo. Sarebbe l’autore di un libro in cui parla dell’isolamento, dei suoi stati d’animo e di trattamenti di cura che “non lo hanno reso migliore”.

I cecchini sono già appostati, polizia e servizi a lavoro

Il capo della polizia della regione di Volyn, Yuri Kroshko, ha spiegato che attualmente non vi sono notizie circa eventuali vittime. Il bus dall’esterno appare comunque danneggiato. Sono in corso trattative con il sequestratore. La polizia sta anche monitorando i suoi profili social dopo averlo identificato.

Sui profili del pericoloso criminale, vi sono esternazioni di protesta generica al sistema. I servizi segreti ucraini e la polizia lavorano alla liberazione degli ostaggi. Intorno all’area sono stati collocati i cecchini. Tutta la zona del centro di Lutsk che è stata isolata.

Il rapitore ha richiesto agli ostaggi la condivisione delle sue richieste. Il folle ha chiesto alle autorità dello Stato, definito “il primo terrorista”, di filmarsi mentre si autodenunciano come “terroristi legittimati” in un video da pubblicare su Youtube, con parenti e follower.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Segui la nostra redazione giovane e indipendente con un like alla nostra pagina Facebook Herald Italia. Cerchiamo di assicurare sempre un’informazione responsabile e di qualità. Puoi seguire anche il canale Herald Italia su You Tube

temi di questo post