Tocilizumab, il farmaco anti-coronavirus scoperto a Napoli è pronto per l’Italia

10 mesi fa
12 Marzo 2020
di redazione herald

Napoli.  Tocilizumab, il farmaco anti-coronavirus è pronto. O meglio, lo è sempre stato: la scoperta è appunto che funziona contro gli effetti da Covid-19. A spiegarlo sono i medici napoletani: “Noi siamo pronti. Vogliamo estendere la cura ad almeno 250 pazienti per confermarne l’efficacia con uno studio clinico e adesso aspettiamo l’autorizzazione”. Il farmaco, come spiegano i medici che lo hanno ideato Paolo Ascierto, Enzo Montesarchio, Franco Perrone e Roberto Parrella, è stato già inviato all’Aifa, l’agenzia italiana del farmaco. Il farmaco anti-coronavirus, di cui abbiamo già parlato, è il tocilizumab, utilizzato per trattare l’artrite.

Coronavirus vaccino, le novità da Israele.

I pazienti trattati col farmaco sono più di dieci

I medici del Pascale e del Cotugno di Napoli hanno immediatamente condiviso la loro esperienza in tutta Italia. Attualmente i pazienti trattati con tocilizumab sarebbero più di dieci in tutto il Paese. Il medicinale, come spiegano gli esperti, non cura il coronavirus, ma tratta in maniera specifica la polmonite generata dal Covid-19. La stessa che rende questo virus potenzialmente letale e che crea difficoltà respiratorie per le quali occorre la terapia intensiva. Tocilizumab, il farmaco anti-coronavirus potrebbe funzionare.

Coronavirus decreto 8 marzo: norme da rispettare in tutta Italia.

Tocilizumab, filo diretto tra medici italiani e cinesi

“È importante fare network e coinvolgerne altri in modo da poter confrontare i risultati”. Così Enzo Montesarchio, primario di Oncologia nel polo regionale malattie infettive. “Al momento incoraggianti non solo tra i nostri assistiti in rianimazione, ma anche in altre realtà che sono partite subito dopo di noi o sono interessate a farlo”. Il farmaco è stato usato anche in Cina, dall’University of Science and Technology of China. Per 20 pazienti con ottimi risultati: “Sono stati dimessi, da noi non ci sono più ricoverati”. Come spiega al Mattino il medico cinese Wang Dongxiang, che fa parte del gruppo di medici che ha somministrato il farmaco.

Tocilizumab, il farmaco anti-coronavirus offerto gratuitamente da Roche Italia

A Napoli attualmente ci sono sei pazienti, ricoverati in terapia intensiva, trattati con Tocilizumab. Adesso si attende l’ok dall’Aifa. “Lo studio clinico può essere multicentrico – spiega Montesarchio -, con un coordinamento deciso dagli enti regolatori: c’è tanta voglia di fare tra i colleghi”. Intanto la Roche Italia sta offrendo gratuitamente il farmaco utilizzato dall’Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione “Pascale” di Napoli e da altri Ospedali in tutta Italia. A comunicarlo è lo stesso Amministratore delegato della Roche Italia, Maurizio De Chicco.

L’autocertificazione serve anche nello stesso comune? La risposta ai nostri lettori.

Coronavirus sintomi, attenzione a mal di gola, mal di testa e diarrea.

Coronavirus farmaco