Sport

Polo, parte il campionato italiano a Roma: quattro team a caccia del titolo

di  Daniela Cursi Masella  -  12 Settembre 2019

Il Roma Polo Club si prepara ad ospitare, dal 13 al 15 settembre, il Campionato Italiano di Polo. Si tratta dell’appuntamento cardine rispetto a un calendario nazionale fitto di tornei. In sfida, per agguantare il 33mo titolo nazionale, Los Pinguinos – Roma Polo Club, U.S. Polo Assn. – Los Avellanos Polo Club, Pier.Gio.Inves – VAS e La Patrona – e Milano Polo Club. Fischio d’inizio fissato per venerdì 13 alle ore 16.00.

Il Polo, uno sport in diffusione. Nata in Italia negli anni venti, questa disciplina, un tempo praticata unicamente da aristocratici e diplomatici, si sta progressivamente aprendo ai giovani attraverso una politica federale che punta a coinvolgere atleti in erba in sella ai pony, come spiega Alessandro Giachetti, responsabile del Dipartimento Polo della Federazione Italiana Sport Equestri: “La promozione della disciplina è obiettivo fondamentale per la FISE che con il suo programma di attività ha puntato l’attenzione sui ragazzi. Insieme a Franco Piazza, il nostro tecnico, abbiamo iniziato dal maggio scorso una serie di stage dedicati a ragazzi e pony. Per ora abbiamo svolto attività tre volte a Napoli, due nelle Marche e una in Umbria. I risultati sono davvero entusiasmanti, tanto che alle Poniadi, disputate a fine agosto a Roma hanno partecipato cinque squadre e sono state assegnate per la prima volta le medaglie anche nella disciplina del polo”.

Roma Polo Club, il più antico circolo italiano. Il polo, dunque, guarda al futuro, forte della sua tradizione. Così, il Roma Polo Club, il più antico circolo italiano, finito sotto i riflettori nel maggio scorso per aver ospitato la partita di beneficienza Sentebale ISPS Handa Polo Cup che ha visto in campo come testimonial il Principe Harry Windsor Duca di Sussex (nella foto di copertina).