Norme igieniche per ristoranti, bar e pub contro il contagio da coronavirus

10 mesi fa
12 Maggio 2020
di redazione herald

Coronavirus, norme igieniche per ristoranti e bar per contro il contagio. A prescindere dalle direttive del governo, la Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica ha fornito un decalogo di consigli per ripartire nella massima sicurezza. Bar, ristoranti, pub e simili si troveranno a gestire una situazione nuova. Con qualche piccolo accorgimento riusciranno a garantire la giusta sicurezza di clienti e dipendenti.

Norme igieniche per ristoranti e bar: i consigli della SItI

Alcune condizioni possono favorire senza dubbio una migliore prevenzione dal rischio contagio. Tra queste, come spiega la Società Italiana di Igiene, vi è la possibilità di “misurare la temperatura del personale a ogni inizio turno, preferire salviette di carta al posto di aria calda per asciugare le mani e prevedere filtri adatti qualora sia necessario l’uso di condizionatori“.

I consigli per bar, ristoranti e pub

“La SItI – spiega il presidente Italo Angelillo – ritiene necessario fornire semplici ed utili indicazioni, non sostitutive delle norme statali e regionali”. Tutto ciò al fine di “minimizzare il rischio di contagio in ambienti potenzialmente promiscui”.  Fondamentale nei locali è fornirsi di gel disinfettante all’ingresso del locale e servizi igienici come sapone liquido e salviette di carta.

Cosa non è consigliato dalla Società di Igiene: climatizzatori e asciugatori

La società di igiene sconsigli l’utilizzo di “asciugamani a getto d’aria non sono consigliati“. Molto importante è poi il ricambio d’aria nei locali, con aperte e finestre che vanno tenute aperte il più possibile. “Non è indicato utilizzare impianti di condizionamento per rinfrescare“.

Laddove sia necessario l’uso dei condizionatori, “vanno applicati filtri in grado di trattenere le particelle virali di cui andrà garantita la regolare manutenzione“.

Norme igieniche bar e ristoranti: posti all’aperto, mascherine, guanti monouso

La Società di Igiene consigli vivamente, laddove possibile, di aumentare la disponibilità di posti a sedere all’aperto. Molto importante è  l’uso di mascherina chirurgica e guanti monouso. Questi ultimi vanno sostituiti dopo ogni servizio, dopo l’uso del telefono e dei servizi igienici.

Norme igieniche bar ristoranti: temperatura dipendenti segnaletica per clienti

Sono utili anche dei cartelli per informare i clienti della necessità di “indossare la mascherina nei locali, tranne che per il tempo strettamente necessario per le consumazioni“. Importante è anche la segnaletica per distinguere i percorsi di fila alla cassa o al bagno con corsie differenziate per l’entrata e l’uscita.

Molto importante, infine, è la misurazione della temperatura al personale all’inizio del turno di lavoro, non consentendo l’ingresso in presenza di febbre superiore a 37,5 gradi. (fonte Ansa). Vedi anche: Quando sarà possibile spostarsi da regione a regione? Le previsioni