Sport

Nba, Derrick Rose affonda Phoenix, San Antonio KO contro i Clippers

di  Michele Brugnara  -  21 Gennaio 2019
Risultati e commento tecnico della giornata Nba:
CHARLOTTE 95 – INDIANA 120
Solida vittoria per i Pacers che senza particolari sofferenze superano Charlotte e restano in terza posizione, migliorando il proprio record a 31-15. Oladipo e Collison sono i migliori realizzatori ma la vittoria è stata chiaramente conquistata in difesa, grazie ad ottima protezione del perimetro che ferma i titolari degli Hornets ad un 27% da tre, leggermente compensato dalla panchina. Walker 23 punti ma non brilla, ben neutralizzato da Collison in più occasioni. Per Indiana arriva tra un paio di giorni la sfida casalinga contro i Raptors, buona occasione per accorciare le distanze in caso di successo.
PHOENIX 114 – MINNESOTA 116
L’era di Derrick Rose non è ancora finita. Il jumper allo scadere dell’MVP 2011 regala un successo molto più sofferto del previsto per i Wolves in casa sui Suns, in una serata offensiva poco efficiente per Towns (8/22) ma ugualmente positiva (30 punti e 12 rimbalzi finali). Con il punteggio in parità sul 114 pari, l’ultimo possesso è gestito in isolamento da Rose che col suo classico step back laterale dalla media verso destra segna e si prende la gloria. Warren top scorer di Phoenix con 21, con Booker abbastanza sottotono che si ferma a 18. Ayton non della partita per via di un problema alla caviglia sinistra.
L.A. CLIPPERS 103 – SAN ANTONIO 95
Gallinari non recupera dal problema alla schiena ma i Clippers riescono comunque a sopravanzare gli Spurs e tornare negli 8 provvisori dell’ovest con 25 W e 21 L stagionali. Nella vittoria ottenuta con un vantaggio mantenuto dall’inizio alla fine tranne che per una sola azione, sfiora la tripla doppia Harris che finisce con 27-9-9, aiutato da un ottimo Beverly da 18-12. Nulla da fare per i texani nonostante i 30 di Aldridge, anche per via della disastrosa prestazione di DeRozan (4/16 e soli 8 punti finali).