Coronavirus Mondragone, i contagi sono in tutto 49: sono circoscritti

5 mesi fa
25 Giugno 2020
di redazione herald
Coronavirus Mondragone, i contagi sono in tutto 49: sono circoscritti

Coronavirus Mondragone, i contagi e la situazione. Sono 49 i contagi trovati all’interno del cordone sanitario disposto dall’ordinanza n. 57 della Regione Campania. I tamponi effettuati, stando alle fonti vicine all’Asl locale, sono 689. Tutta l’area dei cosiddetti Palazzi Cirio, grazie al lavoro instancabile dei sanitari presenti sul luogo, è stata oggetto di screening.

Coronavirus Mondragone, i contagi e la situazione

Il numero dei positivi, come visto, è molto alto. La spiegazione più accreditata a questo dato è il fatto che con la riapertura delle frontiere il ricambio di manovalanza nei campi ha portato nella cittadina del Litorale Domizio nuovi bulgari già contagiati in Bulgaria.

In questo modo si spiega il fatto che circa tre settimane fa, nella stessa zona, l’Asl locale riferisce di aver effettuato circa 100 tamponi ai cittadini stranieri, nessuno dei quali positivo al Covid-19. Il virus, quindi, sarebbe stato importato direttamente dalla Bulgaria.

Come stanno i contagiati?

Una prima buona notizia è sicuramente data dal fatto che i contagiati stanno bene. Sono quasi tutti asintomatici e la maggior parte di loro si trova già al covid center di Maddaloni, come forma di ulteriore precauzione. Alcuni di loro risulterebbero irreperibili. Sulle loro tracce le autorità locali. La situazione dei Palazzi, ormai chiusi da tre giorni, è comunque al limite.

Il lockdown forzato nelle ore di caldo si fa sentire, così come l’impossibilità di recarsi al lavoro sta creando notevoli disagi nell’area, già oggetto di un forte degrado sociale e urbanistico. L’idea di tutti è che questa fase, molto delicata per Mondragone e per la Campania, debba passare al più presto con danni contenuti.

Contagi dentro la mini zona rossa

L’Altra buona notizia è che i contagi si trovino all’interno del cordone sanitario voluto da De Luca. Questo significa che tutto il resto della città, che vive sul mare e sul commercio, resta comunque libera dai contagi. Le attività, nonostante il netto calo, stanno continuando a lavorare regolarmente.

L’auspicio, dunque, è che i contagi rimangano circoscritti. A questa fase ne seguirà un’altra, nel giro di qualche giorno, che vedrà la ripetizione degli esami su tutti e 689 i cittadini presenti all’interno del cordone sanitario. Laddove la strategia della mini zona rossa dovesse funzionare fino alla fine, nel giro di quale settimana Mondragone sarà libera dai pericoli. Vedi anche: il Reportage sul coronavirus ai Palazzi Cirio Mondragone.

temi di questo post