Italiano di 37 anni morto in Germania dopo il fermo della Polizia: l’autopsia

6 mesi fa
17 Agosto 2020
di redazione herald

Italiano morto in Germania, primi risultati dell’autopsia. Un cittadino italiano è morto ieri in Germania, nella città di Dresda, capitale della regione tedesca della Sassonia. L’uomo di 37 anni era sotto la custodia della Polizia tedesca.

Il caso ha suscitato diverse perplessità anche nella stampa tedesca. La procura, intanto, ha aperto un’inchiesta per appurare le cause del decesso dell’uomo. Secondo le prime informazioni, l’uomo era stato prelevato e condotto dalla Polizia all’interno di una stazione di Dresda.

Italiano morto in Germania: inchiesta della Procura

Il prelievo forzato era stato necessario in quanto l’uomo avrebbe avuto comportamenti violenti all’interno di un bar del posto. Alcuni testimoni, come rivelano fonti tedesche, hanno riferito che l’uomo era intento a lanciare bottiglie e altri oggetti contundenti.

Quando l’uomo è stato posto in stato di arresto, avrebbe poi perso conoscenza. Dalla stazione di polizia è stato trasferito in Ospedale. Qui è morto qualche ora dopo. “Non si è trattato di morte naturale, ed è per questo che stiamo conducendo una indagine sulla sua morte”, ha spiegato all’agenzia stampa Dpa il procuratore Lorenz Haase.

I primi risultati dell’autopsia

Ma a quanto pare, i risultati dell’autopsia rivelano tutt’altro. Secondo il comunicato della procura, “non vi sono segni di responsabilità di terzi”. I primi risultati dell’autopsia “lasciano per lo più ritenere che l’uomo sia stato colpito da un infarto e che sia morto per questo”.

Non ci sarebbero, dunque, segni di violenza sul corpo dell’uomo di 37 anni. Il procuratore aveva anche detto che l’uomo avrebbe potuto agire sotto l’influenza di alcool o sostanze illegali. Forse potrebbe essere stato proprio l’eccesso di queste sostanza a causare il decesso dell’uomo.

La Farnesina, in contatto con l’ambasciata d’Italia a Berlino, sta seguendo attentamente l’evolversi della situazione. Il ministero è anche in contatto con le autorità tedesche. Si attendono gli esiti definitivi degli esami, che comunque escluderebbero violenze.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Segui la nostra redazione giovane e indipendente con un like alla nostra pagina Facebook Herald Italia. Cerchiamo di assicurare sempre un’informazione responsabile e di qualità. Puoi seguire anche il canale Herald Italia su You Tube e su Google News.

Temi di questo post