Il gruppo Vialli è a Genova: chi sono i nuovi investitori che vogliono la Sampdoria

2 anni fa
29 Agosto 2019
di redazione herald

Le trattative per l’acquisizione della Sampdoria da parte del gruppo che fa riferimento all’ex campione blucerchiato Gianluca Vialli, si fanno sempre più intense. Nella giornata di oggi il gruppo ha fatto visita al centro sportivo Mugnaini di Bogliasco, dove si allena la prima squadra e tutto il settore giovanile. A rappresentare il gruppo, data l’assenza di Vialli, c’era l’investitore americano James Dinan, l’investitore britannico Alex Knaster e Fausto Zanetton, co-fondatore insieme a Vialli della piattaforma Tifosy. La visita a Bogliasco è durata circa un ora, subito dopo i plenipotenziari del gruppo sono ritornati nell’albergo del centro.

La trattativa. Tutto lascia presagire che la trattativa sia ben avviata. Il tempo massimo per la sua conclusione, come previsto dalla lettera d’intenti siglata con Ferrero, dovrebbe essere entro la fine di settembre. Solo allora sapere se l’affare blucerchiato sarà definito. Nel frattempo, nondimeno, Ferrero si continua a comportare da proprietario a pieno titolo, piazzando un doppio colpo sul mercato: l’attaccante dello Zenit San Pietroburgo Emiliano Rigoni e l’attaccante ex Fiorentina Giovanni Simeone.

Chi sono gli acquirenti della Sampdoria. Gianluca Vialli di certo non è un magnate, ma gli uomini d’affari del gruppo che rappresenta hanno le credenziali giuste per far pensare ad un progetto con ottime fondamenta. James Dinan è il fondatore della società d’investimenti York Capital Management, che gestisce un patrimonio di circa 20 miliardi (al 2018), e vanta un patrimonio personale che Forbes stima in 2,2 miliardi di dollari. Attualmente gestisce il fondo americano Hedge fund. Alex Knaster è un filantropo e fondatore della società di investimenti Pamplona Capital Management. Il suo patrimonio netto stimato da Forbes è di circa 2,2 miliardi di dollari. Fausto Zanetton, che potrebbe diventare il nuovo amministratore delegato della Sampdoria, è CEO di Tifosy, unica piattaforma di crowdfunding sportivo al mondo autorizzata dalla FCA britannica, parte integrante della LLC Investment.