Il barista di Salerno: “Non pagherò la multa, siamo stati chiusi 60 giorni”

7 mesi fa
26 Luglio 2020
di redazione herald

Ordinanza mascherine, il barista di Salerno: “non pagherò la multa”. “Non indossavo la mascherina ma solo perché stavo bevendo un bicchiere d’acqua. Ho la testimonianza della mia collaboratrice – che peraltro indossava la mascherina – e di un cliente.” A dirlo è il gestore di un Bar di Salerno, multato in virtù dell’ordinanza n. 63 della Regione Campania, per non aver indossato la mascherina nel locale.

Il barista di Salerno: “Non pagherò la multa”

“Non pagherò la multa, farò ricorso. Siamo stati chiusi sessanta giorni per via della pandemia. Questa multa non ci voleva proprio. Io già facevo entrare i miei clienti solo con la mascherina e da stamattina, dopo l’ordinanza regionale, sono stato ancora più categorico.” Il commerciante ha parlato all’Ansa, ma ha preferito restare in anonimato.

Questa mattina l’uomo ha ricevuto una multa di mille euro. Il motivo è che al momento del controllo, non indossava la mascherina nel proprio bar. Oltre al bar, sono stati sanzionati un parrucchiere e un’attività di poste private, sempre nella città di Salerno. Già da qualche giorno il sindaco Vincenzo Napoli aveva annunciato la volontà di aumentare i controlli per via dei nuovi casi registrati a Salerno e in Campania.

Le critiche di Caldoro a De Luca: scarica tutto su cittadini e imprese

A criticare moltissimo le multe salta volute dal Presidente Vincenzo De Luca è il candidato del centrodestra alle prossime regionali Stefano Caldoro. “Usare la mascherina è un dovere morale e civile”, ha esordito Caldoro. “Ma De Luca – ha continuato – è ultimo in Italia per tamponi e per nascondere questa realtà si concentra solo sulle mascherine, scaricando tutto su cittadini e imprese.”

Per Caldoro, la strada migliore è quella del dialogo e del buon senso con i commercianti. “Sindaci e presidenti di Provincia – ha detto Caldoro – usino tutti i mezzi per limitare gli effetti di questa ordinanza consigliando dialogo e buon senso, la prevenzione è cosa seria e non uno spot continuo”. Vedi anche: Ordinanza n. 63. Quando il negozio rischia la chiusura?

Ti è piaciuto il nostro articolo? Segui la nostra redazione giovane e indipendente con un like alla nostra pagina Facebook Herald Italia. Cerchiamo di assicurare sempre un’informazione responsabile e di qualità. Puoi seguire anche il canale Herald Italia su You Tube