Aggressione a Fuorigrotta: 17enne accoltellato per aver difeso le amiche

5 mesi fa
14 Luglio 2020
di redazione

Napoli, Fuorigrotta: 17enne accoltellato. Un giovane di 17 anni è stato accoltellato da un suo coetaneo. L’aggressione è avvenuta durante il pomeriggio di ieri, 13 luglio, nel quartiere Fuorigrotta, a Napoli. A quanto pare l’assalitore stava molestando le amiche del 17enne, che è rimasto ferito.

Fuorigrotta 17enne accoltellato: la ricostruzione dell’aggressione

Laccoltellamento è avvenuto a piazzale Tecchio, dinanzi allo Stadio San Paolo, nel quartiere Fuorigrotta di Napoli. Stando alle prime ricostruzioni, la vittima 17enne ha difeso le sue amiche dalle molestie dell’aggressore. Questo è bastato per dare il via all’attacco.

La vittima, intorno alle 17:00 di ieri, si trovava nei pressi della stazione Mostra della Cumana insieme alle amiche. Poco dopo si è avvicinato un altro 17enne, che ha iniziato a fare pesanti apprezzamenti alle ragazze.

Situazione che ha scatenato prima la reazione delle ragazze e poi quella del 17enne. Quest’ultimo avrebbe chiesto al coetaneo di andare via. E’ nata così una lite che è finita con l’accoltellamento. L’aggressore ha colpito la vittima sulla gamba sinistra.

Aggressore fermato dalle forze dell’ordine

Dopo la colluttazione, l’assalitore è subito scappato. Le amiche hanno invece accompagnato il 17enne ferito al Pronto Soccorso dell’ospedale San Paolo. Qui è stato medicato e dimesso con prognosi di 10 giorni. Per fortuna la vittima non ha subito gravi danni.

Ci hanno pensato poi i carabinieri di Fuorigrotta a rintracciare l’aggressore. Inizialmente hanno ascoltato il 17enne accoltellato e le sue amiche per avere le prime informazioni sul coetaneo. Anche l’aiuto dei nastri della videosorveglianza e dei social sono stati fondamentali per trovare l’assalitore.

I carabinieri lo hanno infatti rintracciato nella sua abitazione e successivamente denunciato. Resta il gesto di grande coraggio da parte di un ragazzo che ha difeso le proprie amiche dinanzi all’aggressore, che adesso dovrà rispondere in tribunale delle azioni commesse.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Segui la nostra redazione giovane e indipendente con un like alla nostra pagina Facebook Herald Italia. Cerchiamo di assicurare sempre un’informazione responsabile e di qualità. Puoi seguire anche il canale Herald Italia su You Tube

temi di questo post